mercoledì 20 gennaio 2010

Ladri/E mattiniere

Ebbene si... bisogna stare attenti anche alle mattine a volte. Capita che te le tolgano da sotto la testa appena apri gli occhi. Appena esci da quel mondo dei sogni (belli o brutti che siano) e ti arriva tutta insieme la realtà a dirti ciò che sei e ciò che sei costretto ad essere. Alla tua giornata in divenire in cui sarai costretto in parte anche a recitare. Un bell'impulso ad una giornata fatta di sanguinolenti BURP epatici!!! Buona lettura!
That's all FOLKS!!!

Mi rubi la mattina che mi sveglio da solo

Al ritorno dei sensi stamattina
tu non c'eri.
Spiacevoli sensazioni mi assalgono
e tutta la mia inquietudine si sfoga
martoriandomi le carni
stupide ed inutili.
L'unico mio sollievo è un cuscino
con il quale mi avvinghio
illudendomi di trarne un qualche beneficio
affettivo.
Mentre penso a te.
Mentre la mia mente cerca di raggiungerti
in maniera spasmodica.
Il mio corpo astrale non riesce
ad uscire dal mio corpo mal funzionante.
Non riesce a raggiungerti in nessun modo:
a portarti quelle carezze fatte di mantici
candidi che donano nuove folate di
amorevole calore.
A stringerti di quegli abbracci che
alzano incredibilmente la pressione.
Sognando per volte infinite
senza mai annoiarmi
il fondo vorticoso dei tuoi occhi
nel quale potermi perdere
e sentirmi inspiegabilmente al sicuro.

Nessun commento:

Posta un commento